venerdì 25 dicembre 2009

Auguri!

... Il tempo vola ed è passato quasi un mese dal mio ultimo post... scusate l'assenteismo!
oggi non potevo mancare e allora...



....BUON NATALE Blog-amici
che sia sereno, accanto alle persone che amate
e ricco di belle sorprese




lunedì 30 novembre 2009

novembre tropicale

Ma ciaaooooo blog-amiciiii!!!!
finalmente torno a scrivere...

Mentre quaggiù piove e il cielo è grigio, vi do qualche aggiornamento: da dieci giorni (circa) sto facendo fisioterapia per rieducare la mia schiena virtuosa (come dice maurizio).... si tratta di una serie di esercizi al tappetino indicati per la zona lombale grazie ai quali eviterò il mal di schiena... sto andando in un centro specializzato non lontano da casa mia, compagne di avventura un gruppo di signore simpatiche che tra chiacchere e consigli vari fanno passare più veloce la seduta (anche se più che seduta la dovrebbero chiamare sdraiata... eh eh!!).

Stasera mi attende un evento mondano... di più... diciamo mondanissimo!!!
Insieme ai tropicalisti marci e il dott.mike assisteremo al concerto di Gilberto Gil.
per averne un assaggio vi lascio qui una sua canzone (una delle tante) che stamattina ho dedicato ad un bel principe, ma a lui ha fatto l'effetto di una ninna nanna... vabbè!
a me piace tanto, spero però di non far addormentare nessuno di voi, quindi svegli eh?!



Infine un saluto a noemi e alla splendida julie, ieri la mia pro-figlioccia ha festeggiato il suo primo compleanno ed è sempre più bella e vispa... un bacino ad entrambe!!!

Ora vado... a prestissimo!!!

mercoledì 18 novembre 2009

Novembre impegnativo!

Hellooooooo!!!!

riesco finalmente a scrivere... prima il Temibile (o Terribile) Esame di Stato, poi l'amata adsl ci ha abbandonato, ora sembra essere tornata :)

Andiamo con ordine... Ricordate ciò che avvenne nel TEdS dell'anno scorso?
per i più curiosi e temerari eccovi il post
con coraggio ho tentato l'assalto la conquista dell'ambita abilitazione (mi piace questo gioco di parole)... ma anche quest'anno è stata dura e dove non conoscevo le risposte ho dato sfogo alla fantasia... ho inventato una serie di nuove scritture in partita doppia... se apprezzano la contabilità creativa è altamente probabile che prenda 10!!!

Cmq i personaggi che hanno animato la due giornate esamesche erano più o meno le stesse dell'anno scorso... con piacere ho ritrovato la mitica sorella nostrana di Dolly Parton, che però ci ha abbandonato sconfortata alla fine della prima giornata....
-Noooo Dollyyyy, non fare così, vedrai che l'anno prossimo andrà meglio. Poi è altamente probabile che l'anno prossimo ci sarò anche io :) -

Poi anche quest'anno le candidate femminili, sono state deliziate della presenza dello Splendido Ispettore col fascino di clark kant e la bellezza di raul bova (o era il contrario???)... chiunque tu sia, caro Splendido Ispettore sappi che hai il merito di aver reso più bello quest'esame :)

Al posto della fatina madrina di cenerentola, quest'anno a presiedere la commissione c'era una delle Fatine della Bella Addormentata, piccola, tonda, all'apparenza burbera, ma dal cuore tenero... almeno spero!!!!

Grande assente, (e meno male!!!) la mia prode marci, come sapete quel cranietto della mia super amica si è abilitata l'anno scorso, abbandonandomi ad affrontare il TEdS tutta sola....
-Marciiiii, aspettami che ti raggiungooooo!!!!!

E per farmi perdonare l'assenza eccovi un dolce pensiero...

giovedì 29 ottobre 2009

La prima volta...

Ma ciaoooo blog-amiciiii!!!


sono tornata... è tornato anche il mal di schiena e per la prima volta ho fatto una lastra alla spina dorsale e... per la prima volta ho scoperto, alla mia tenera età, di avere la scoliosi... la mia spina dorsale fa una bella Esse... non me lo aspettavo proprio!!!



Poi, grazie a fra, super-amico-eroe, nonchè cavaliere del kayak e ottimo istruttore (e grande fotografo), per la prima volta ho fatto questo:

... è stato divertentissimo... emozionante e bello. Per dovere di cronaca devo aggiungere che ero nel kayak doppio e che nonostante abbia tentato di pagaiare anche io, fra ha fatto tutta la fatica... ma conto di imparare presto!!!

e per la prima volta ho fatto il bagno in mare a fine ottobre... bellissimo!!!

se vi ho fatto incuriosire qua da fra trovate un po' di informazioni...

Per ora vi lascio, ma prima vi mando un bacione :) ... anche se non è la prima volta!!!


domenica 11 ottobre 2009

Eccoci!

Ma ciaoooo!!
quaggiù tutto procede e, per usare una metafora, il "mio romanzo" sta attraversando un bel momento, sarà l'aria del T.E.d.S. che si avvicina?? -Noooooo....
Così che approfitto per fare il punto della blog-situazione:

Attraverso la blog-esperienza, tramite questo spazio speciale, ho conosciuto delle belle persone, a volte lontane fisicamente, ma che in molte circostanze ho sentito a me vicine, attraverso le parole dei loro post, con lo scambio di battute nei commenti, con l'assaggio di una parte delle loro vite dei loro pensieri delle loro esperienze... vorrei ringraziarle tutte qui, sono quelle presenti nella blog-lista e tutti quelli che ci hanno lasciato un saluto, ma un saluto affettuoso è un abbraccio vanno in particolare ad alessandra, jane cole e fed, tre ragazzone davvero preziose a cui mi sono affezionata nel corso della vita di questo blog e dalle quali, ognuna per un motivo diverso, ho sempre da imparare.

C'è un altro blogger che vorrei ringraziare, leggere il suo blog è stato assolutamente divertente, una fonte di ispirazione che mi ha spinto ad interessarmi e a cimentarmi alla bolg-scrittura. In questo momento sta affrontando una prova davvero difficile, ma il ragazzo è in gamba e combattendo con valore riuscirà a superare questo momento, poi chi lo fermerà più?!
-Caro O. non so se capiti da queste parti, ma se leggi questo messaggio sappi che faccio il tifo per te, spero che in futuro potremo essere amici, e altrimenti... va bene lo stesso!!! in ogni caso mi raccomando: RESISTI!!!-

Non so se riuscirò a scrivere presto, spero che se tarderò mi perdonerete e soprattutto spero al mio blog-ritorno di trovarvi tutti qui :) pronti per chiaccherare ancora!

Vi lascio un video di uno dei film a cui tengo di più... troverete le immagini e la musica del Favoloso mondo di Amelie, pensatemi tra le vie pittoresche di Parigi o durante il tirocinio, sommersa di scartoffie, impegnata ad elaborare buste paga sbagliate o ancora su un kayak intenta a pagaiare allegramente circondata dall'azzurro del mare, baciata dal sole e accarezzata dal vento (anche se è autunno... brrrr!)... Arrivederci ^__^


domenica 4 ottobre 2009

Dolce bambino mio



In mezzo alle gioie e ai dolori,

alla consuetudine a all'eccezionale,

ai fastidi e ai casini,

alla calma e alle tempeste che la vita ci offre,

ci sono giorni in cui sentiamo solamente

una profonda tenerezza nel cuore,

non importa se durerà un giorno o un anno

o il resto della nostra esistenza,

e la voglia di sussurrare Sweet Child of Mine!

She's got a smile that it seems to me

Reminds me of childhood memories

Where everything

Was as fresh as the bright blue sky

Now and then when I see her face

She takes me away to that special place

And if I stared too long

I'd probably break down and cry

Sweet child o' mine

Sweet love of mine

She's got eyes of the bluest skies

As if they thought of rain

I hate to look into those eyes

And see an ounce of pain

Her hair reminds me of a warm safe place

Where as a child I'd hide

And pray for the thunder

And the rain

To quietly pass me by

Sweet child o' mine

Sweet love of mine

Where do we go

Where do we go now

Where do we go

Where do we go

Oh, where do we go now

Where do we go

Oh, where do we go now

Oh, where do we go now

Oh, where do we go

Oh, where do we go now

Where do we go

Oh, where do we go now

Where do we go

Oh, where do we go now

No, no, no, no, no, no, no

Sweet child

Sweet child o' mine

( qui c'è la traduzione)

mercoledì 30 settembre 2009

un po' di pop

Per salutare l'ultimo giorno di settembre 2009 e per recuperare le troppe blog-assenze vi lascio una canzone e soprattutto un video molto Pop che colpirono molto la blogger sottoscritta 7 anni or sono,

la quale avrebbe voluto avere anche solo un briciolo del fascino di Kylie Minogue e indossare per una volta e per pochissimi intimi (possibilmente uno) l'abito bianco presente in questo video quando Kylie canta: "every night and every day..." :) gioco vedo-non vedo, davvero mooltooo sexy... pensate che avevo anche imparato i passi della coreografia!!
vabbè non è detto che non decida di indossarlo davvero... prima o poi...

Intanto eccovi il link: Can't get you out of my head

domenica 27 settembre 2009

Tempo che cambia!

Nelle mie previsioni pensavo di riuscire a scrivere prima... ma mi sono sbagliata :)
...in ogni caso Helloooooo!
Dall'ultimo post il tempo è cambiato, l'autunno inizia a farci sentire la sua presenza con le piogge, non c'è ancora il piacevole fresco, ma al suo posto c'è l'umido fastidioso e la nuova stagione mi ha portato uno spiacevole mal di schiena che mi ha tenuto compagnia nell'ultima settimana ma ora finalmente è andato via.

Come riuscireste a spiegare ad un attuale diciottenne chi è Sandy Marton?
Antefatto: la mia cuginetta preferita, nonché figlioccia, questa estate è andata a Ibiza con un gruppo di amici e al suo ritorno le ho chiesto se aveva incontrato Sandy Marton...
ovviamente lei mi ha chiesto chi fosse costui.
Ho tentato di spiegarle che trattasi di un simpatico cantante che negli anni '80 cantava "People from Ibiza" (appunto!), che ebbe un discreto successo e che in seguito decise di trasferirsi da quelle parti.
Come a Chi vuol esser milionario scelgo "l'aiuto del computer" e controllo su wikipedia: qui mi informano che Sandy Marton è il nome d'arte di un odierno cinquantenne dal ciuffo biondo ribelle e la faccia simpatica che nel 1984 raggiunse il successo grazie al singolo sopra-citato.
Non basta, vado su youtube e cerco un video decente che renda l'idea e che mi faccia guadagnare punti-stima nei confronti della mia cuginetta... Eccolo:

versione musicale
versione visiva (ma dove l'audio non rende)

ora linko il tutto e invio via facebook alla adorata cuginetta. Dite che riuscirò a conquistarla??

domenica 6 settembre 2009

Come costruire castelli di sabbia

Ma ciaooo...

sono reduce da due giorni al mare e rientrando a casa mi è venuto in mente un argomento tipicamente da spiaggia...

Secondo voi quale è la tecnica migliore per fare i castelli di sabbia??

dopo anni e anni di esperienza e dopo i primi fallimentari tentativi quando ero soltanto una bimba frignona, ho capito che la base di tutto, dalle formine semplici ai castelli con torrioni e guglie, sta nella giusta miscela di sabbia: se è troppo asciutta la forma non regge, se è troppo bagnata sarà difficile che si stacchi dal secchiello, l'ideale e mescolarla un po'...

memore di queste conoscenze stamattina ho cercato di trasmetterle alla bimba dei nostri vicini di ombrellone e potete immaginare la soddisfazione di vedere questa bambolina di due anni ripetere diligentemente i miei insegnamenti.

Le nostre opere sono state una serie di castelli mignon, bellissimi e indistruttibili fino al momento in cui un onda li ha portati via... una tartaruga marina e infine abbiamo costruito una serie di "bombe" di sabbia, o se volete potrei chiamarle "polpette".

Purtroppo devo ammettere che la mancanza di allenamento si è fatta sentire e le polpette di sabbia non erano più compatte e micidiali come quelle che facevo una volta, ma ci si può lavorare sopra... anzi vi annuncio il mio nuovo profilo: mikim - esperta in costruzioni di sabbia che non durano a lungo (altro che consulente del lavoro... eh, eh, eh!!!)

mercoledì 2 settembre 2009

Settembre, è tempo di rincominciare!



Salve a tutti blog-amiciiii!!!!

Settembre è arrivato, con questo clima si preferirebbe proseguire le vacanze, ma è tempo di riniziare con grinta...

... per facilitarvi (e facilitarmi) la ripresa ho scelto la voce del grande Mario Biondi sulla colonna sonora di "Trinity - Lo chiamavano Trinità" che aiuta a creare l'atmosfera giusta stile selvaggio West (questo video è stato caricato su youtube da marinamariluna, che non conosco, ma che ha fatto un bel lavoro).

In ogni caso buon rientro a tutti voi :)

venerdì 28 agosto 2009

Tipi da spiaggia e Tatoo

Ma ciaoooo!
come procede la vostra estate? Qui tutto ok, il caldo umido ci tormenta, ma noi resistiamo!!!

Nel post di oggi vi renderò partecipi di una riflessione nata in spiaggia riguardo le esposizioni di arte varia costituite dai ragazzi/e tatuati che al mare giustamente si notano di più.

I temi scelti sono dei più vari: dalle classiche farfalline, rose, pin-up, cuori ecc. ai tatoo tribali e infine alle scritte che la maggior parte di noi non è in grado di decifrare. A questo punto potrebbe sorgere un dubbio: -e se il simbolo che vi hanno tatuato non significasse un qualcosa di nobile come la parola che avete scelto (che ne so "amore", "libertà", "pace") e si trattasse al contrario di una parolaccia???

Vabbè, non nascondo che in linea generale il tatuaggio mi affascina, e in linea teorica li ammiro, ma ciò che non apprezzo è il fatto che negli ultimi tempi sono troppo diffusi, sono diventati una moda e quello che in origine poteva essere considerato un segno distintivo, che ci differenziasse dal resto della moltitudine di esseri umani ora potrebbe solo renderci più simili a loro...

Ipotizziamo che nonostante abbiate passato la stagione calda combattuti tra la meraviglia e il ribrezzo per i tatoo, decidiate anche voi di farvi un tatuaggio (magari a simboleggiare un evento particolare che vi è accaduto, o il passaggio tra due fasi importanti della vostra vita o per semplice piacere) come vi organizzereste?

Partiamo dalla scelta del punto del corpo in cui fare il tatoo. Guardandomi in giro ho potuto constatare che le scelte sono varie. Personalmente mi avvarrei del parere dell'esperto, nel mio caso trattasi del mio littlebigbrother, il quale già da ora quando entriamo in argomento mi dispensa consigli.
Dovendo portare questo disegno per il resto della vita, io sceglierei una parte del corpo in cui i segni del tempo si notino meno, se ricordo bene dovrebbero essere le zone in cui la pelle è più tesa intorno alle ossa e qui nascerebbe il problema, spesso queste sono anche le zone in cui la pelle è più sensibile al dolore. Aggiungendo che non vorrei portare il tatuaggio in punti molto esposti al sole (ed escludendo a priori le zone intime) dove troverei lo spazio per tatuarmi un "dragone cinese mignon"???

A questo punto sono curiosa, cari blog-lettori, e vi e mi domando avete un tatuaggio? se non lo avete, vi ha mai sfiorato l'idea di averlo? come avete orientato o orientereste le vostre scelte su soggetto e zona del corpo prescelta?

venerdì 21 agosto 2009

Travolti dal ferragosto!

Heilaà!!
un'altra settimana è volata e io, che volevo raccontarvi le vicende di ferragosto, arrivo un po' in ritardo (come mi accade spesso ultimamente)....

Come avevo preannunciato con marci e un gruppo di amici abbiamo trascorso un ferragosto sotto le stelle, la zona prescelta è stata Piscinas, bellissima località della zona centro occidentale della Sardegna, famosa per possedere un suggestivo paesaggio fatto di alte dune di sabbia chiarissima e mare cristallino.

Mi accompagnava da Cagliari un'altra amica, la dott.ssa-ty, ragazzona dolce e riflessiva che nel corso del viaggio, mentre ero alla guida ha scoperto probabilmente in me un caso clinico, tentando di analizzarmi :)
Ad Arbus abbiamo incontrato il resto del gruppo composto dalla nostra speciale organizzatrice marci, il dott.mike, angel e l'aitante ragazzone misterioso che chiamerò mister-S, oltre al lord e la lady arrostidori e il trio max e le sue girls.

Arriviamo finalmente alla spiaggia, scegliamo la nostra duna, dalla quale domina il paesaggio sottostante, adagiamo i bagagli e le cibarie e ci spostiamo verso il mare ad ammirare lo spettacolo del sole al tramonto.
Tornati al "campo base" , mentre inizia ad imbrunire, ci mettiamo addosso qualcosa di più caldo e iniziamo i preparativi col falò da accendere e la tavola da imbandire (composta da una brandina in tela e acciaio multifunzione).

Il menù: -aperitivo a base di patatine, birretta e/o cocacola e cena composta da pane e salsiccia arrosto, con l'aggiunta di bistecche e verdura grigliata... inutile dirlo tutto buonissimo!
Infine ci riuniamo tutti intorno al fuoco lo sguardo catturato dalla luce delle fiamme, oppure verso il cielo e le sue stelle luminosissime... i discorsi sono stati dei più vari anche se l'argomento ricorrente è stato il cinema... su quella stessa spiaggia hanno girato "The Black Stallion" (tra i produttori dovrebbe far parte anche F.F. Coppola) e "Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto" e a questo punto ci si è sbizzarriti: chi ricorda che una delle star venne ospitata a casa di un conoscente comune, chi imitando la parlata di Mariangela Melato chiama -GennaVino CaVunchio!! e chi risponde: -Bottana industriale...
C'è chi prova suo malgrado ad accennare una canzone, c'è chi pieno di passione tenta (riuscendo) un approccio amoroso... non farò nomi vi rivelerò soltanto che non ero io :) ero troppo concentrata nella chiacchiera.

Le ore passano e pian piano ci si ritira chi nelle tende (chi ne è dotato) e nei sacchi a pelo... io con marci, il dott.mike ed angel dormiamo intorno al fuoco, sotto le stelle e devo dirvi che si stava proprio bene... anche se ho dormito ben poco, complici il paesaggio suggestivo e i racconti di marci riguardo un essere mitologico chiamato "sa cadora", metà serpente metà lucertola, tenendo ben stretto il mio sacco a pelo, protetta con il cappuccio della felpa speravo proprio che non passasse dalle mie parti...
Accoccolata nel sacco a pelo, attendendo che il fuoco del falò si spegnesse, guardando il cielo ho visto ben due stelle cadenti (anche se ero senza occhiali). Mentre ammiravo il paesaggio "lunare" che mi circondava, l'atmosfera affascinante fatta di pace, il blu del cielo e la sabbia bianca che ci accoglieva mi ha ricordato il racconto del Piccolo Principe, e presa da questi pensieri ho atteso l'alba: il cielo che da blu intenso diventa sempre più chiaro, la luna che lentamente si sposta verso occidente e la luce gialla che arriva illuminando tutto... bellissimo :)

Ormai sveglia come un fringuello (eh, eh!) passeggio per i dintorni sabbiosi mentre apparentemente tutti dormono ancora. Poi piano piano anche gli altri compagni di viaggio si svegliano. Mangiamo i biscotti buonissimi offerti da marci, carichiamo bagagli e buste della spazzatura e ci spostiamo verso la spiaggia. Un bagno rinfrescante, ci asciughiamo ai raggi del sole e siamo pronte per un nuovo viaggio, questa volta verso casa.

E' stato un ferragosto davvero speciale!

giovedì 13 agosto 2009

Notizie fresche contro il caldo!

Heilà blogger-tesoriii!!!
Nonostante le apparenze questo blog NON E' CHIUSO PER FERIE...
Per essere precisi io sono già in ferie "tirocinesche" da quasi una settimana e non mi sono ancora ripresa, ma resto qui da queste parti :) gli ultimi giorni in studio sono stati frenetici, ma finalmente è andata, inoltre ho presentato nuovamente la domanda per il T.E.d.S. (il Temuto Esame di Stato) del prossimo novembre e teoricamente dovrei iniziare a studiare... vabbè....

Questo è un periodo dell'anno un po' particolare, capita di pormi delle domande alle quali cerco di rispondere... esattamente! mi chiedo come sto, se ho raggiunto gli obiettivi che mi ero prefissata, se sto seguendo la strada giusta per me e allora mi faccio un po' prendere dalla malinconia... ma poi mi passa e vado avanti :)

I miei programmi per domani sera prevedono una gita nella zona di marci, un bel falò sulla spiaggia, chiaccherare con persone simpatiche, dormire sotto le stelle e fare scorta di stelle cadenti (ci sono tanti desideri da esprimere)
e allora Buon Ferragosto anche a voi blog-amiciii!

giovedì 30 luglio 2009

A-ri-eccola e 3^ e ultima puntata del week end letterario

E' permesso??? Sarei mikim, la blogger che a volte è un po' assente...

con il caldo estivo sto latitando un po' ma a-ri-eccomi :)

Come state???

Qui tutto procede bene, il caldo si fa sentire, appena posso vado al mare e nonostante il solare a protezione 50 sto prendendo colore... la città d'estate offre tante iniziative interessanti ed io che durante l'inverno sono simile ad un ghiro sonnacchioso sono decisamente uscita dal letargo.

Prima di tutto è necessario mantenere fede agli impegni, ho infatti da finire un racconto rimasto in sospeso, ecco a voi l'ultima puntata del week end letterario...

ho lasciato i protagonisti mikim, veri, marci e il dott.mike sulla strada che da Gavoi porta ad Orani, in una tranquilla serata di inizio luglio, tutto sembra tranquillo quando improvvisamente avvistiamo un grosso ramo lasciato in mezzo alla strada (esattamente tra le due corsie di marcia) da qualche buontempone...

il dott.mike non si scompone e abilmente, con una manovra degna dei migliori piloti di rally, lo evita. eh, eh!

Arrivati al B&b di Orani e dopo le ultime chiacchiere notturne crolliamo sui nostri lettini...
Per essere più precisi la sottoscritta per raggiungere la cima del proprio lettino ha dovuto intraprendere una piccola scalata, poi dopo aver raggiunto la vetta ha constatato la rumorosa presenza della testiera del letto in legno massiccio che ad ogni respiro produceva simpatici rintocchi sul muro, simili a delle martellate... buona notte!!

Al mattino, freschi e pimpanti veniamo accolti dalla nostra padrona di casa con una colazione veramente super e coinvolgenti chiacchere... vi segnalo in particolare la presenza di un'ottima torta di fichi e delle marmellate fatte in casa... GNAM!

il nostro primo incontro è con il sarto Paolo Modolo, la cui sartoria è vicino al nostro B&b, qui ci accoglie lui stesso e ci mostra i laboratori e il suo studio nel quale spiccano le foto dei personaggi famosi che ha vestito.

Arrivati a Gavoi ci aggiriamo curiosi e meravigliati per le sue belle strade rischiando l'insolazione... per la pausa pranzo approfittiamo del ristoro offertoci da una piazzetta ombreggiata e qui tra un panino (ottimi anche se non leggerissimi quelli con la purpuzzia) e un gelato attendiamo il prossimo incontro letterario.

La lettura alla quale assistiamo ha per protagonista uno scrittore che ancora non conoscevo, Francesco Piccolo, dal quale abbiamo apprezzato la simpatia e il modo ironico di scrivere situazioni quotidiane e un po' matte della sua biografia.

Alla fine dell'incontro mentre organizziamo i prossimi movimenti turistici, marci (sempre lei) avvista un bel giovine... -ma quello non è FILIPPO TIMI?- noi ci giriamo e vediamo passare un ragazzo con una camicia a quadri bianchi e rossi, bermudoni marroni e con un enorme orecchino che gli dona un'aria da pirata, circondato da alcune ragazze, - si è proprio lui!! - con discrezione ci lanciamo all'inseguimento della piccola comitiva fino ad ritornare nella via principale del paese dove il bel Filippo e le amiche/ammiratrici si fermano in uno dei tavolini sulla strada.

Ci guardiamo e dico - che facciamo? non andiamo a salutarlo? -

al principio i miei compagni di viaggio si fanno un po' timidi, devo andare in avanscoperta, faccio un respiro, mi armo di coraggio e parto, mi avvicino e rivolta a quello splendido ragazzone chiedo:

-Filippo?? - lui si gira e sorridendomi (splendido sorriso) mi dice -Ciao! -
ops... quanto è bello da vicino, l'emozione inizia a farsi sentire, ma ormai ho inserito la quarta e proseguo
- tu sei uno dei motivi principali per cui siamo venuti a Gavoi, ma non possiamo rimanere anche domani (giornata in cui è previsto il suo incontro con il pubblico) - lui, carinissimo mi dice -No, dai!-
a questo punto interviene anche la prode marci dicendo: -abbiamo fatto 200km per vederti, abbiamo visto tutti i tuoi film e letto i tuoi libri (qui generosamente ha utilizzato il plurale coinvolgendomi immeritatamente)-

intervengo di nuovo io e gli chiedo se possiamo fare una foto insieme e lui gentilissimo accetta (oh, che carino!!), al dott.mike affidiamo il delicatissimo compito di scattare delle belle foto, veri rimane un po' distante godendosi la situazione un po' buffa...

sorridiamo, flash e una foto è fatta, aspettiamo ancora un po' ma la mia macchina fotografica sembra non funzionare... vabbè abbiamo comunque le foto della macchina del dott.mike, ringraziamo filippo e ci allontaniamo. Osservando la mia macchina scopro che inavvertitamente la rotellina era posizionata nella modalità filmato e rivedo le immagini di me (la coraggiosa mikim!!) marci e lo stupendo filippo in posa sorridente fino a che l'obiettivo non punta verso il basso inquadrando l'asfalto...

che ridere e che emozione ad un certo punto pensavo che le ginocchia non mi avrebbero sorretto e ricordando quegli istanti mi accorgo di non essermi neppure presentata e di non aver neppure stretto la mano a quell'essere meraviglioso... Oh noooo!

la blogger mikim al centro di una delle vie di Gavoi

Dopo esserci riprese momentaneamente dall'incontro ravvicinato, intraprendiamo un ultimo giro per le vie del centro storico, ancora un saluto e poi via di nuovo in partenza verso casa!

...Puff, pant... finalmente sono riuscita a scrivere tutto e rileggendo il post ho notato che ho esagerato un po' con gli aggettivi e i superlativi... scusate, tutta colpa dell'emozione :)

mercoledì 15 luglio 2009

Ricorrenze e 2^puntata del week end letterario

Hellooooo....

Ieri era il compleanno della cara niky, amicissima della sottoscritta, sorellina putativa, nonchè blog-socia e fondatrice di questo spazio (dovete infatti sapere che è sua la scelta dei colori del template e la frase di apertura del blog) e allora 1, 2, 3... AUGURIIIII!!!!

la blog-dedica musicale non puo mancare, eccola qui - Michael Buble "Home"... niky-cara se fai attenzione trovi scritti in sovra impressione (eh??) gli auguri con la dedica (sono in cinese o giapponese, ma sono chiarissimi vero??).

Da ieri il nostro blog ospita una nuova blog-collaboratrice, si tratta di marci e spero che posterà presto un graditissimo post :)


Torniamo a noi e alla blog-cronaca del week-end letterario. Per tutti quelli che si sono persi la prima puntata la trovate più sotto oppure qui.


L'allegra comitiva composta dalla sottoscritta (mikim), veri, marci e dal dott.mike arriva a Gavoi intorno alle ore 20 del venerdì 3 luglio, riuscendo a trovare facilmente parcheggio (sarà merito dell'abilità di pilota del dott.mike?).

Ci avviamo nella zona pedonale riservata al festival muniti di cartina e del programma della rassegna e Gavoi ci accoglie nella centrale via Roma dove si respira già aria di festa, anzi di festival...

Ci addentriamo verso il centro storico e veniamo conquistati dal fascino delle viuzze strette e in salita, delle case in pietra con i balconi ben curati e ricchi di fiori, dell'effetto particolare dei colori del paesaggio con la luce del tramonto, dei poster degli ospiti che hanno partecipato alla manifestazione negli scorsi anni, appese qua e la e accompagnate da brani estratti dai libri degli autori stessi o di altri scrittori...

Tra sali e scendi per il paese ad un certo punto iniziamo ad avvertire "un certo languorino" e andiamo a cercare un posticino per mangiare, tornando nella via principale. Ci "accontentiamo" di una pizzetta, patatine e una birretta dissetante.

Alle 22 abbiamo il nostro primo incontro letterario, nel piazzale di Sant'Antiocru ci aspetta l'intervista con annessa lettura di alcuni brani dell'autore Ingo Schulze, scrittore tedesco ex DDR e aggiungerei anche un po' nostalgico...
Mi dispiace per il sig Schulze, ma non sono riuscita a rimanere molto attenta durante la sua presentazione e francamente credo che non leggerò i suoi libri, cmq evviva lo stesso!!

Finita la presentazione continuiamo il nostro giro perlustrativo, l'ambiente che ci circonda è allo stesso tempo allegro e tranquillo, ci avviciniamo al bar vicino al piazzale della casa parrocchiale e marci avvista Piero Dorfles seduto al tavolino all'aperto con accanto la sua signora. Io, che sono una affezionata spettatrice di "Per un pugno di libri", adoro quando quel simpatico signore parla del libro protagonista della puntata analizzandolo sinteticamente e porgendo nuovi spunti di riflessione, quindi speravo proprio di poterlo vedere... osservo i miei compagni di viaggio e chiedo loro: -Che dite, andiamo a salutarlo? - loro con gentilezza declinano il mio invito, "abbandonandomi al mio destino", io mi faccio coraggio e mi avvicino...

Esordisco così: - mi scusi, il signor Piero Dorfles? Sa sono una sua ammiratrice, complimenti per la trasmissione -
non ditemelo, so di essere stata particolarmente originale... :)

Lui come un gentiluomo d'altri tempi si alza in piedi, mi stringe la mano ringraziandomi e io tutta contenta torno trionfante dal mio gruppo di amici... eh, eh!

Sosta rinfrescante al bar e nuova passeggiata verso la macchina per fare ritorno ad Orani.

Riusciranno i nostri eroi (vabbè) a trovare la strada del ritorno?? (è solo una non è che ci vuole molto!!)
Rientreranno sani e salvi al B&b di Orani?
Tutto questo e molto di più vi verrà raccontato nel prossimo post.... a presto!!

domenica 12 luglio 2009

il week end letterario - 1^ puntata

Eccomi qua!!

come vi ho preannunciato nello scorso post ho tante cose da raccontarvi... si parte dal racconto del week end letterario che insieme a marci, veri e al dott.mike abbiamo trascorso tra Gavoi e Orani, splendidi paesi situati nella regione della Sardegna chiamata Barbagia, in occasione del Festival letterario che ospita scrittori da tutta Italia e anche oltre :)

Partenza da Cagliari, venerdì 3 luglio ore 13.45... non c'è caldo.... c'è caldissimo!!!
la sottoscritta, veri e marci sono tre intrepide ragazze che non si fanno abbattere e nonostante il climatizzatore dell'auto Violetta faccia un po' i capricci lasciano alle loro spalle l'aria di casa verso l'avventura...


La lista musicale comprende Sia, i Franz Ferdinand e gli immancabili Jethro Tull, le girls hanno apprezzato :)
le nostre armi segrete sono state i mitici panini sapientemente creati del mio papà (mikim's dad) e il navigatore satellitare della navigatrice veri.
controindicazioni: i panini contenevano formaggio, essendo marci intollerante a questo alimento mi sono dovuta sacrificare io mangiandoli quasi tutti; il navigatore, o meglio la signorina navigatore era sicuramente molto preparata, ma l'autista mikim non era preparata ad interpretare le sue indicazioni, urge corso accelerato dal titolo "come comprendere le indicazioni del navigatore".

Tra chiacchiere, risate (fino alle lacrime), conversazioni con la signorina del navigatore che tendeva a sfarfallare, soste per gelato e ottima musica (me lo dico da sola, vabbè), intorno alle ore 16 siamo arrivate ad Orani, ridente località che ha dato i natali tra gli altri allo scrittore Salvatore Niffoi, allo scultore Costantino Nivola e allo stilista, o meglio il mastru'e pannos Paolo Modolo.


Orani - Chiesa di Sa Itria


Qui l'intrepida organizzatrice marci ha prenotato il B&b nel centro del paese e dopo un breve giro panoramico, i tentativi di boicottaggio da parte della signorina del navigatore, la richiesta di indicazioni a i malcapitati passanti, riusciamo a raggiungere il dott.mike e la nostra meta...

La nostra padrona di casa è una simpatica signora, che e dopo le presentazioni e una chiaccherata ci mostra le nostre stanze. Una volta sistemati ci sembra di fare un salto nel passato: l'arredamento è essenziale i mobili sono come quelli tradizionali, presenti nelle case dei nostri nonni, l'atmosfera e tranquilla e allo stesso tempo invita alla riflessione su quello che era lo stile di vita contadina fatta di sacrifici e semplicità.

Riflessione semiseria: è altamente probabile che le precedenti generazioni, contrariamente a quanto si pensa, avessero una statura importante, visto l'altezza dei gradini all'interno della casa che ci ospita e l'altezza del letto della nostra camera... per salirci, "DALL'ALTO" del mio m 1,60 dovevo lanciarmi in un salto carpiato...


Ci rilassiamo un po', ci rinfreschiamo e siamo pronti per andare a Gavoi. Questa volta è il dott.mike a fare da pilota e io apprezzo particolarmente il suo stile di guida tranquillo, così che mi godo il panorama di montagna che ci circonda...

Cosa accadrà a Gavoi? lo scoprirete nel prossimo post... ciaociao :)


martedì 7 luglio 2009

Hellooooo

Un post al volo... giusto per dirvi che ci sono ancora...
tante le cose da raccontare, ma poco il tempo a disposizione...

un piccolo anticipo:
questo è il bel faccino di filippo timi... la sottoscritta insieme a marci, veri e al dott.mike ha avuto il piacere di conoscerlo sabato...
niente male vero?? e dal vivo è mooltooo più bello...
queste e altre storie prossimamente su questo blog... ciaoooo!

lunedì 29 giugno 2009

cronaca di un pomeriggio al mare

Buongiorno e buon inizio settimana blog-amiciii!!
oggi vi parlerò di un incontro "spiaggesco" in un caldo pomeriggio di inizio estate. Prima di tutto ci vuole un po' di atmosfera... -vai Mario!



mario biondi "Slow Hot Wind"

Qualche giorno fa approfittando del pomeriggio libero, decido di andare al mare e prendere un po' di colore.... sono solo io e qualche migliaio di miei concittadini di ogni età e sesso...
il tempo è bello, l'acqua è piacevolmente rinfrescante e dopo aver fatto un tuffo mi asciugo ai raggi tiepidi del sole, dal mare arriva una piacevole brezza... So che è crudele da parte mia rievocare queste visioni il lunedì mattina, ma devo esser sincera: -come si stava bene!
ho portato da leggere un po' di materiale per il tirocinio, tanto per colmare un po' della mia ignoranza e intervallo la lettura per dare un'occhiata ai miei vicini di asciugamano...

improvvisamente vedo Lui: fisico da surfista, pelle abbronzata, capelli castano chiaro un po' lunghi, disteso a 3/4 sull'asciugamano (posizione in cui il peso della schiena leggermente sollevata poggia su un avambraccio) osserva sognante e pensieroso l'orizzonte proponendomi il suo profilo, come è romantica questa contemplazione!

...poi, incuriosita, guardando nella direzione in cui guarda lui scopro che lì vicino per "pura coincidenza" prende il sole una simpatica signorina in topless... vabbè...

lui continua a restare li nella medesima posizione fino a che la signorina non va via, ora finalmente mi aspetto che si alzi per fare il bagno, (nel qual caso dovrebbe passare proprio davanti a me che sono più vicina all'acqua), o attendo che si giri verso di me e in quel caso potrei sorridergli, con l'intento che a quel punto anche lui mi sorrida e, da cosa nasce cosa, andare poi al bar a prendere un gelato insieme...

invece no! sempre nella stessa posizione in cui stava prima prende il cellulare e inizia a mandare sms, per tutto il tempo... -si vede che ha attivato l'opzione infinity?!
...mestamente torno a leggere gli Assegni per il Nucleo Familiare... -que tristesse!

lunedì 22 giugno 2009

Voglio vivere in una beauty farm (una volta ogni tanto)

Helloooooo....

è lunedì e il caldo estivo imperversa.
Vi vorrei parlare di un regalo originale che ho ricevuto per il mio "ultimo" compleanno (scritto così mette un po' paura) da parte della mia cara amica niky (nonché sorellina putativa e blog-socia) e dal principe fab: Un percorso acqua journey in una spa...
- che bello, che bello, ma cos'è un'acqua journey?? - si tratta di un trattamento di benessere in una piscina con idro-massaggio, la sala del bagno turco e l'aroma terapia... ora vi descrivo cosa è accaduto:



1° passo - l'ingresso: vengo accolta da una signorina gentile e sorridente che mi consegna un telo spugna profumato e mi accompagna negli spogliatoi e una volta indossati costume e ciabattine la stessa signorina mi presenta la sala piscina e il percorso che dovrei seguire;

2° passo - la piscina idromassaggio: l'idromassaggio si svolge in una grande vasca ricoperta di piastrelline smaltate blu scuro e verde smeraldo e sormontata da un soffitto con delle lucine i cui colori cambiano, prima danno una luce verde, azzurra, gialla e infine rossa, l'effetto è suggestivo. All'interno della vasca si trovano diversi punti idromassaggio ognuno per una zona diversa del corpo, vengono azionati con dei pulsanti all'interno della piscina e durano qualche minuto indicandovi che è il momento di proseguire;

3° passo - la doccia aroma terapia: uscita dalla piscina vado alle docce, nella saletta attigua alla piscina, all'inizio il getto d'acqua è leggero leggero, poi si trasforma in nebbiolina profumata per poi diventare pioggia;

4° passo - il bagno turco: appena apro la porta della saletta che ospita il bagno turco vedo solo una fitta nebbia, al primo tentativo non resisto e esco subito, poi ci riprovo e a tastoni riesco ad avvicinarmi alla panca e a trovare un lavandino per rinfrescarmi... dopo qualche minuto con un leggero spavento (poiché tra il vapore e il fatto che non ho gli occhiali non vedevo proprio niente) ho sentito una voce... una ragazza molto gentile seduta lì accanto vedendomi in difficoltà mi spiega cosa dovevo fare, mostrandomi dove trovare una piccola doccia, in modo da potermi bagnare e abituarmi al vapore della sala;

5° passo - sdraio e tisaniera: uscita dalla sauna, dopo una bella doccia rinfrescante torno nella vicina sala piscina e spaparanzata sulla sdraio assaggio una tisana profumatissima e mooltooo rilassante... poi si rinizia il percorso :)

Quanto è durato il piacevole effetto relax dopo-trattamento? Qualche ora, ha rovinato tutto l'ardita ricerca di un parcheggio in centro per gustare una pizza. Tenuto conto del caos, del caldo, del traffico e della confusione trovata ho preso questa decisione:
voglio rifugiarmi in una beauty farm!!

Riguardo l'ultimo post vi annuncio che ho compiuto la missione: ho acquistato i biglietti per i Jethro Tull e insieme alla mia mamma ci prepariamo spiritualmente per il grande concerto...
oh yes!

martedì 9 giugno 2009

Annuncio!

Avete presente i Jethro Tull??



Aqualung - Jethro Tull

Avevo dedicato loro un post-intervallo musicale qui


Vi informo che il gruppo di Ian Anderson sarà a Sarroch (20 km circa da Cagliari) il 1° luglio e la sottoscritta cerca "volenterosi compagni di concerto" che abbiano voglia e soprattutto piacere di ascoltare questo storico gruppo, anche se si esibiscono a metà settimana :)

...e poi sarebbe il pretesto per un viaggetto nella meravigliosa isola in cui vivo, infatti per chi può scegliere quando fare vacanza, il periodo tra giugno e luglio è ottimo per visitarla!

domenica 7 giugno 2009

Tesori inaspettati

Heilà gente di blog!!
Lo so, ogni tanto sparisco... ma tanto poi ritorno :)

Nella foto che segue è illustrato un incontro ravvicinato avvenuto ieri pomeriggio...
sullo sfondo trovate uno dei cassonetti della raccolta differenziata della mia bella città mentre in primo piano vi è un vero e proprio tesoro: custodito nella sua bella scatola fucsia vi è una valigetta-casetta, vero e proprio gioiello di giocattolo, che sia della Barbie, o Playmobil o Polly Pocket, sarebbe stato comunque il sogno di molte bambine/i ancora oggi.

Appena l'ho visto mi ha colpito il cuoricino, mi ha intenerito e allo stesso tempo mi ha messo un po' di tristezza, come ha fatto a finire in mezzo ai rifiuti un giocattolo del genere? sarebbe bastata una pulita e magari un po' di colla per farlo tornare nuovo. Possibile che il/la vecchio/a proprietario/a non avesse nessun bambino a cui regalarlo e abbia quindi preferito buttarlo accanto ai cassonetti dei rifiuti? Possibile che non abbia neanche pensato di metterla su e-bay ignorando la possibilità di fare un affare??
Chissà questa casetta quante storie avrà vissuto, quanto sarà stato felice chi ci ha giocato...




Sono stata una bambina fortunata, ho avuto tanti giochi e ho avuto la fortuna di avere cuginette e amiche più piccole a cui regalare questi giochi una volta che sono cresciuta troppo, ma non mi sarei mai sognata di buttarli via e, aggiungo che la casa-ufficio di Barbie, regalo di compleanno per i miei 9 anni, è ben protetta all'interno del mio armadio!!

Ho avuto la tentazione di prendere questo piccolo tesoro, dargli una bella ripulita e disinfettata e salvarlo dalla discarica (i giochi non vengono riciclati con la plastica), ma come in ogni favola che si rispetti, pare che stamattina la casetta non ci fosse più. Chissà... ora potrebbe essere a casa di qualche bimbo di buon gusto :) che conquistato da cotanta bellezza e ansioso di poterci giocare l'avrà portata con se.

Questo episodio mi ha fatto pensare alla favola del soldatino di piombo (o di stagno) di Hans Christian Andersen in cui si narra che i giochi dotati di vita propria approfittano della notte o del momentaneo allontanamento del loro padroncino per prendere vita.

E' così che ha inizio questa storia, il soldatino incontra e si innamora di una splendida ballerina di carta, i loro sentimenti vengono contrastati da un giocattolo prepotente ma nonostante tutto il loro amore infine riesce a trionfare. La favola completa la trovate qui

Mi piace poter pensare che i giocattoli vivano attraverso le favole inventate dai bambini e che un po' di questa vitalità rimanga in loro anche una volta che i bambini crescono, rifletto su questo concetto e ripenso alla scatola fucsia con dentro la casetta giocattolo e al bambino o alla bambina che l'ha portata a casa permettendole così di vivere ancora.

giovedì 28 maggio 2009

Due donne

Heilaaà!
oggi vorrei rendervi partecipi di una riflessione riguardo due donne accomunate dal pessimo gusto nella scelta dei loro partner:

-La prima è la protagonista del film Vincere di Bellocchio che narra la storia di Ida Dalser, amante e moglie del giovane Benito Mussolini prima della marcia su Roma, dal quale ebbe un figlio, per poi essere cancellata insieme a quest'ultimo dalla Storia.
Vicenda tragica e purtroppo vera di una donna il cui unico errore è stato amare con tanta passione chi non ha mai ricambiato il suo sentimento e vivere in un paese e in un'epoca particolarmente ipocrita.
Il film mi è piaciuto, in particolare ho apprezzato la bravura dei protagonisti: Giovanna Mezzogiorno, grandissima, e Filippo Timi (Come Dio comanda). In particolare la narrazione è intervallata dai molti riferimenti al Futurismo, dai filmati originali dell'istituto luce utili a riportare lo spettatore nella esatta collocazione storica. In particolare mi ha colpito la scelta degli autori di descrivere il Mussolini giovane totalmente privo di sentimenti o di emozioni, di tenerezza nei confronti di questa donna.

-Ma veniamo alla seconda signora in questione.... questa è una di quelle notizie che qui da noi chiamiamo krastulate, riguardanti cioè il gossip, lo spettegulezz'.
Nel sito del Corriere della sera di ieri ho visto questa notizia. Protagonista Carla Bruni (se preferite Carlà) e il fatto che alcune sue foto nude andranno nei prossimi giorni all'asta a Berlino.
Le foto in questione sono frutto di un servizio fotografico (a cura di Pamela Hanson) e devo dire che la foto pubblicata nel sito è davvero molto bella.
A questo punto mi sorge un dubbio: Dove è il problema?? Carla Bruni era una delle modelle più ricercate e più pagate al mondo, le foto in questione non sono affatto volgari, potrebbero essere tranquillamente definite delle opere d'arte e aggiungo che se l'avessi fatta io (e se avessi quel corpo) la terrei appesa in bella mostra a casa mia, anche se abitassi all'Eliseo di Parigi!!!
Madame Carla Bruni Sarkozy ha avuto un passato brillante nel mondo della moda e dello spettacolo, perché lo si vuole cancellare?
Permettetemi un paragone: avete presente la Maya desnuda di Goya? Supponiamo che per anni venga esposta unicamente questa versione del quadro, famoso e apprezzato dai più, poi improvvisamente si decida di sostituirlo con la Maya vestida fingendo che il primo quadro non esista più, senza pensare che negli occhi di chi lo osservava c'era ammirazione, meraviglia e neanche una traccia di imbarazzo o scandalo.
A cosa dobbiamo questo cambio di stile? Sarkozy ha paura di perdere voti preziosi? secondo me ne potrebbe guadagnare qualcuno in più, i suoi problemi con l'elettorato sono altri... Ma io sono una di quelle persone che crede che un politico dovrebbe essere giudicato per l'azione del suo governo, per le sue idee e non per la sua vita privata, ma questo è un discorso lungo...

Per concludere aggiungo un invito, cosciente del fatto che le quotazioni delle sue vecchie foto ora aumenteranno:
-Carla, quotati in borsa e poi mollalo!!!

domenica 24 maggio 2009

Il compleanno Palindromo

Buongiornoooo!!
Un po' di atmosfera, please :)



In queste occasioni sua maestà Raffaella non può mancare...
Ci siete?? Avete pescato dal vostro armadio l'abitino più "sobrio" che avete?? con questo intendo uno ricco di paillettes e lustrini, piume di struzzo e qualche colore vivace. Bene, indossatelo e preparatevi alla Fiesta!!!
La FIESTEGGIATA sarebbe la sottoscritta... quest'anno poi è l'anno palindromo come il nickname che ho scelto... Respirate profondamente e dite forte... "33"!!!
Un blog-lettore che ancora non mi conosce potrebbe pensare "bene, l'età della ragione!"
... e invece no.... se escludiamo la presenza di qualche capello bianco (in realtà sono platino) sapientemente mascherato con le meches e l'orrida comparsa della temibile cellulite (Ahargh!) in realtà io mi sento ancora così:
.... e allora siete tutti invitati a festeggiare con me!!

martedì 19 maggio 2009

Primavera...

Heilaaà!!!
quaggiù è una bella giornata primaverile... gli uccellini cinguettano e farfalline variopinte svolazzano qua e là...
tutto procede tranquillo, ma un pizzico di malinconia si fa sentire...
Vi lascio questa bella canzone che descrive bene questo stato d'animo... la canticchio spesso sognando di avere una voce somigliante a quella di Malika Hayane (purtroppo con pessimi risultati)...



E' piovuto il caldo
Ha squarciato il cielo
Dicono sia colpa di un'estate come non mai
Piove intanto penso
Ha quest'acqua un senso
Parla di un rumore
Prima del silenzio e poi...
E' un inverno che va via do noi
Allora come spieghi
Questa maledetta nostalgia
Di tremare come foglie e poi
Di cadere al tappeto?
D'Estate muoio un po'
Aspetto che ritorni l'illusione
Di un'estate che non so...
Quando arriva e quando parte,
Se riparte?
E' arrivato il tempo
Di lasciare spazio
A che dice che di spazio
E tempo non ne ho dato mai
Seguo il sesto senso
Della pioggia il vento
Che mi porti dritta
Dritta a te
Che freddo sentirai
E' un inverno che è già via da noi
Allora come spieghi
Questa maledetta nostalgia?
Di tremare come foglie e poi
Di cadere al tappeto?
D'estate muoio un po'
Aspetto che ritorni l'illusione
Di un'estate che non so...
Quando arriva e quando parte,
Se riparte?
E' un inverno che è già via da noi
Allora come spieghi
Questa maledetta nostalgia?
Di tremare come foglie e poi
Di cadere al tappeto
D'estate muoio un po'
Aspetto che ritorni l'illusione
Di un'estate che non so...
Quando arriva e quando parte,
Se riparte?
E' arrivato il tempo
Di lasciare spazio
A che dice che di tempo
E spazio non ne ho
Dato mai.

Come Foglie (G. Sangiorgi)

Prima di lasciarvi, saluto e ringrazio anna per lo splendido premio che ha deciso di assegnarci... lo posterò presto.... promesso :)

giovedì 14 maggio 2009

BBravo e BBello!



Heilaà!!
Mi avvalgo del bel faccione di Russel Crowe per abbellire il mio blog e per iniziare bene questo post...
quel suo viso un po' ruvido ma anche dolcissimo, quegli occhi abbaglianti, intelligenti, tremendamente espressivi... che si presenti in forma statuaria o che acquisti qualche chilo in più va sempre benissimo...

un uomo e un attore che in qualsiasi situazione fa la sua bella figura, che sia in versione super-figo nei panni del soldato romano Massimo Decimo Meridio, nel Gladiatore, che faccia l'acuto poliziotto sulle tracce di Denzel Washington in American Gangster, o il pugile di Cinderella man...
Nelle sale c'è il suo ultimo film, la sottoscritta accompagnata dall'illustrissima marci, novella doc in cdl, non poteva mancare e... anche questa volta il prode Russel non ha deluso le mie aspettative!

In State of Play il personaggio da lui interpretato è un giornalista, o più precisamente un reporter, ma non uno qualsiasi, un Giornalista bravo, dotato di intuito, professionalità e incurante della tendenza a ricercare lo scoop ad ogni costo pur di vendere qualche copia in più. Il suo scopo è di ricercare la verità scrivendo una buona storia.
Il film è fatto bene, bella la sceneggiatura, il cast è eccezionale, il livello di tensione e mantenuto sempre alto... non vi dico altro così non rovino la sorpresa... eccovi il trailer

Cambio argomento per un attimo... Ci sono persone alle quali siamo stati legati da cui per evitare di soffrire, ad un certo punto è necessario allontanarci, ma che continuiamo a voler bene e ammirare per ciò che sono. Una di queste persone (che a me ricorda molto Russel Crowe) è stata male nei giorni scorsi, io l'ho saputo per caso e questa notizia mi ha colpito molto e spaventato, ora questa persona si è ripresa e sta decisamente meglio. Ieri mi è capitato di incontrarla circondata dagli amici, il suo volto era allegro... le ho mandato un timido saluto e ho pensato: Evvivaaa!!

Per oggi è tutto... mi preparo spiritualmente per affrontare un altro pomeriggio tirocinesco con vincenzo (chissà cosa avrà escogitato oggi!?)... Bacibaci :)

martedì 12 maggio 2009

Tirocinio news!

Ma ciaoooo!
quaggiù è una bella giornata primaverile e ho pensato di aggiornarvi un po' su come procede il mio tirocinio... eh, eh!!

Tutto procede bene, le cose da fare sono tante e piano piano sto colmando la mia ignoranza.
C'è qualcosa però che potrebbe andar meglio... mi riferisco al mio difficile rapporto con uno dei dipendenti dello studio... un simpaticone, spesso da me definito il genio incompreso (quando sono arrabbiata diventa "quell'essere strano" o anche il "genio bastardo").

Diciamo che non è proprio una persona cattiva, anzi, ma ha un qualcosa di tremendamente irritante: mi infastidisce il suo mettersi in mostra davanti alla titolare mettendo in cattiva luce i colleghi e la sottoscritta, mi infastidisce il suo modo di far vedere agli altri quante cose conosce e non ammettere mai di non sapere un qualcosa, persino arrivando a negare le evidenze.

Con quell'aspetto che ricorda più un sorcetto che un uomo, quell'aria apparentemente distratta, ma che in realtà significa "conta solo il mio lavoro, chi se ne frega di quello degli altri!" avrei tanta voglia di tirargli un calcio in uno stinco...

Così proprio ieri sera rientrando a casa dall'ufficio, mi è venuta in mente una canzone che ho qui pensato di dedicargli... "facciamo finta" che il soggetto in questione si chiami Vincenzo, ecco la canzone che gli dedico con tutto il cuore...

domenica 10 maggio 2009

Festa della mamma

Heilaaaà!!
Buona Festa della mamma a tutte le mamme... e soprattutto alla mia :)
Per iniziare quindi un po' di Romanticismo e Affetto:



Per continuare e per festeggiare l'evento ho pensato di riproporvi un episodio di "Sensualità a Corte", tragicomica soap a puntate (in onda su Italia 1 all'interno di mai dire grande fratello).
Ambientata in un finto '700 narra le vicende del "fascinoso baronetto" (si fa per dire eh!?) Jean Claude e del suo difficile rapporto con la madre, nobildonna dal carattere volitivo...
Cosa hanno a che fare costoro con la festa della mamma? la risposta è semplice: JEAN CLAUDE è un figlio alquanto scomodo da sopportare e MADRE, il cui equilibrio psicofisico è messo a dura prova da questo figlio, potrebbe essere definita come una madre difficile da accontentare!!


per vedere il 1° episodio della 5^ serie




Tornando a noi, nel corso di questi ultimi 10 giorni di blog-assenza ho terminato il super corso sulla busta paga... ossia come vivere bene senza sbagliarla... e devo dire che ora so tante cose in più e sono più sicura di me, quindi SPERIAMO BENE.

Poi devo comunicarvi una notiziona: la mia amica (nonché collega) marci ha affrontato coraggiosamente la terza arditissima prova dell'esame di stato e.... è stato un successone, si è aggiudicata infatti l'abilitazione... URRA', Bravissima Marci!!!

mercoledì 29 aprile 2009

News 1/2 settimanali

Blog-amiciiiii, ma helloooo!!
A volte latito, ma poi ritorno... quindi a-ri-eccomi!
sono reduce di 3 giorni intensi di un corso che ha per titolo "La Busta Paga", a cui ho aggiunto il sottotitolo "Come vivere felici senza sbagliarla"....
Il corso come dice la parola stessa esamina questa oscura entità ed è piuttosto interessante. Con oggi abbiamo terminato la prima parte, il docente, un simpatico e preparato consulente del lavoro, anche noto per essere il sosia lombardo di Leslie Nielsen, ci ha dato parecchie e utili informazioni teorico pratiche che non vedo l'ora di mettere in pratica :) appunto...
la prossima settimana ci saranno le ultime tre lezioni sugli altri aspetti e sull'utilizzo dei software con un altro docente e... Speriamo bene!
L'unico piccolo problema è costituito dal fatto che è difficile mantenere la concentrazione per l'intera giornata, ma comunque sto cercando di resistere.

Al rientro dalla lezione, viaggiando in pullman ti capitano incontri ravvicinati con bizzarri personaggi. Ieri ad esempio un signore il cui aspetto assomigliava ad un Barbobbit (mixage tra il Barbapapà e l'hobbit Bilbo Baggins), si è avvicinato a me e alla mia collega di corso con fare gentile. Inizialmente pensavo che volesse venderci qualcosa, poi invece ha iniziato a recitare una poesia... LUNGHISSIMA.... immaginate un migliaio di parole riunite alla rinfusa, cui io un po' per imbarazzo, un po' per il chiasso dell'automezzo e del traffico ho perso completamente il significato... vi confesso che poco dopo con la scusa che era arrivata la nostra fermata lo abbiamo salutato (in realtà non ero ancora arrivata a metà tragitto) ... poverino, un po' mi sento in colpa, ma davvero non sarei riuscita ad ascoltarlo ancora senza essere colta da un improvviso attacco di narcolessia.
A tutti gli appassionati: questo simpatico signore scrive le sue poesie anche su internet, gli ho promesso che sarei andata a leggerle e a lasciargli un commento... ancora non ho mantenuto la promessa, ma lo farò nei prossimi giorni e voi ne sarete presto e dettagliatamente informati ... PAURA EH? :)

Prima di andar via rinnovo gli auguri ritardatari al mio papà, spegnitore sabato di cinquantasette candeline, a niky e al principe fab che domenica hanno festeggiato il loro primo anniversario di matrimonio e ai novelli sposi franzi&anto', che meritano un po' di spazio in questo blog.
E' ora giunto il momento di lasciarvi... A prestissimo!!

martedì 21 aprile 2009

L'attesa finale di X factor


Dopo mesi e mesi in cui col mio gruppo di ascolto di qualità abbiamo seguito i provini, visto tutte le puntate scambiandoci pareri, giudizi, pronostici, proprio come delle vere esperte, domenica abbiamo assistito alla finale della nostra trasmissione preferita nel panorama televisivo di quest'anno.
Ci siamo riuniti a casa mia, la visione è stata accompagnata da pizza e aranciata (tanto per non fare concorrenza al blog di sergio). Il pubblico di qualità era così composto: la sottoscritta blogger mikim, marci, il dottor mike e in collegamento da bologna l'esperta veri.
Abbiamo seguito con interesse "quasi" costante le esibizioni, abbiamo visto i nostri beniamini cimentarsi in ardite prove: i duetti iniziali: Matteo Beccucci con Riccardo Cocciante (che a causa dell'arrivo ritardatario delle pizze mi sono persa), Juri con Gianluca Grignani e infine i Bastard con Elio e le storie tese, la seconda esibizione e infine gli inediti, il tutto intervallato dalla partecipazione di Renato Zero.
Pur ritenendo i tre concorrenti molto bravi, le mie preferenze erano rivolte a Juri e ai Bastard. così che tra chiacchere, scambio di opinioni, sms e l'organizzazione virtuale di un ipotetico cineforum su i film che colpivano la nostra immaginazione, siamo arrivati al tanto sospirato esito della gara...
.... il vincitore è....
... Matteo Beccucci e il pronostico è stato azzeccato da marci che, secondo me, sapeva già tutto!!
Al di la della gara, tutta la mia ammirazione va al prode Morgan, genio nonchè esperto musicale, splendido indossatore di abiti che avrebbero fatto invidia ad Oscar Wilde, ma più di tutto la mia ammirazione e la mia curiosità è andata alla sua pettinatura... bellissima!
E da qui i miei dubbi su come riesca a mantenere i suoi capelli liberi dalla forza di gravità proprio come un protagonista di cartoon, varie possono essere le ipotesi:
-Attenterà alla salute della atmosfera buttando sul cuoio capelluto bombolette e bombolette di lacca?
-utilizzerà chili e chili di gel?
-saranno oggetto di qualche incantesimo? (tale ipotesi è dovuta all'influenza del maghetto HP che mi perseguita)
io ho un'idea: secondo me i capelli di morgan hanno un'anima di fil di ferro, con quella infatti riescono a mantenere la forma che gli si vuole dare senza bisogno di altri prodotti...
... che dite ho indovinato???

domenica 19 aprile 2009

... intervallo musicale ...

Buona domenica blog-amici!
per questo post ho pensato di portare qui una canzone,
lasciatevi trasportare dalla sua melodia e buon ascolto!
È un macaco senza storia,
dice lei di lui,
che gli manca la memoria
infondo ai guanti bui…
ma il suo sguardo è una veranda,
tempo al tempo e lo vedrai,
che si addentra nella giungla,
no, non incontrarlo mai…
Ho guardato in fondo al gioco
tutto qui?
… ma - sai
-sono un vecchio sparring partner
e non ho visto mai
una calma più tigrata,
più segreta di così,
prendi il primo pullmann, via…
tutto il reso è già poesia…
Avrà più di quarant’anni
e certi applausi ormai
son dovuti per amore,
non incontrarlo mai…
stava lì nel suo sorriso
a guardar passare i tram,
vecchia pista da elefanti
stesa sopra al macadàm…
Sparring partner - Paolo Conte

domenica 12 aprile 2009

Pasqua



Heilà!!
negli ultimi giorni sono stata un po' assente da questo mio spazio speciale.
Le notizie di attualità dall'Abruzzo mi hanno lasciato senza parole, come poter riuscire ad esprimere la mia solidarietà a tutti coloro che al momento stanno soffrendo senza essere banale, ripetitiva cercando di rispettare il loro dolore?
Spero che il peggio sia passato e auguro loro di poter tornare presto alla normalità. Un abbraccio forte soprattutto a fed, ragazzona in gambissima nonché una blog-amica davvero importante per questo spazio.
Oggi non potevo mancare ... ci tengo a fare a tutti i i miei auguri di Buona Pasqua che possa essere Serena e che possa significare realmente per tutti una Rinascita!

Vi mando un bacione :)

sabato 4 aprile 2009

Nerina


ciao nerina!
grazie per la compagnia che ci hai fatto in questi anni
ti immagino in un posto bellissimo, forse si tratta di una foresta incantata nella quale ti muovi agilmente come una pantera, luogo ricco di alberi sui quali arrampicarti per poi poter osservare tutto dall'alto, senza soffrire più di vertigini, pieno di piccoli animali da rincorrere ...
ti ricorderemo sempre con affetto


venerdì 27 marzo 2009

Primavera e dubbi esistenziali

Buongioornooo blog-amici!
quaggiù è una bella giornata e il vento sembra averci dato un po' di tregua... almeno per ora!



Con la mia blog-socia niky (nonché sorellina putativa) abbiamo ormai preso la buona e sana abitudine di pranzare insieme almeno una volta a settimana. Riusciamo così a conciliare i suoi impegni di "giovane donna in carriera" e la mia attività da ghiro (!!).
In questi preziosi momenti ci aggiorniamo sulle ultime novità, dedicando anche un briciolino di spazio allo spettegulez' e infine ci confrontiamo sugli interrogativi esistenziali-filosofico-scientifici come durante l'ultimo pranzo-pranzato:

questo bellissimo cocker si chiama paco e arriva da qui(http://www.flickr.com/photos/28562947@N02/2667133821/)


... mentre gustavo un ottimo gelato (coppetta doppio gusto stracciatella e fiordilatte) sotto un bel sole primaverile sono passati vicino a noi una attempata signora e il suo cocker, anche lui/lei piuttosto attempato. Osservandoli trovavo conferma alla "nota legge della fisica" per la quale ogni cane assomiglia al suo padrone, infatti oltre a camminare nello stesso modo, il colore dei capelli della signora era molto simile al pelo del suo cane, ma mentre presumo che quello della signora non fosse naturale, dubito che quello del simpatico cocker fosse frutto di qualche tinta...

così che mi è sorto un grande interrogativo esistenziale che ora sottoporrò anche a voi:


-Come mai per i cani/gatti il pelo non diventa bianco, pur invecchiando quasi allo stesso modo degli esseri umani?
magari non è più brillante e lucido come quando erano cuccioli, ma sostanzialmente rimane invariato. Esistono cani, gatti, ecc. che sono bianchi, ma lo sono dalla nascita e, ancora, da cosa dipende la nostra perdita di colore? E' dovuta ad una qualche particella di DNA canino/felino che a noi manca?

C'è qualcuno che sa rispondermi? C'è un Piero Angela pronto a venire in mio soccorso??
Aspetto le vostre ipotesi, supposizioni, nuove teorie insomma :)

martedì 24 marzo 2009

Nuove news!

A-ri-eccola!
so che in questo periodo la mia presenza qui è intermittente come le belle giornate di primavera...
...per esempio oggi qui il tempo è bello, ma c'è un vento tanto forte che se non ci si porta dietro un po' di zavorra si rischia di spiccare il volo :)
questo mi fa venire in mente quando ero solo una bimba magrolina e con le gambette di un grillo e mio nonno quando veniva a prendermi a scuola mi diceva, prendendomi in giro, "mettiti delle pietre in saccoccia che altrimenti voli via con il vento..." eh, eh che burlone... in effetti il protagonista del film della Pixar (vedi il mio penultimo post) gli assomiglia un po'.

Ma torniamo a noi e alla dura realtà.... Ricordate il mio Temuto Esame di Stato (anche noto come TEdS)? Per chi volesse (ri)leggere la cronaca dell'esame clicchi qui
Ieri quel covo di simpatici burloni ha pubblicato gli esiti del TEdS e... non sono passata.... Sig!
come sa chi mi conosce da qualche tempo me lo aspettavo un po'...
Dei due temi hanno corretto prima il più difficile (quello di diritto del lavoro) e poi solo per chi aveva raggiunto la sufficienza hanno corretto il secondo tema (più abbordabile). Pur riconoscendo che questa è la prassi, mi sorge un quesito:
- dopo che abbiamo atteso 4 mesi e dieci giorni per conoscere i risultati di questo esame, (periodo durante il quale una commissione-lumaca composta da almeno 10 componenti ha dovuto correggere meno di 300 compiti), chiedo troppo se domando di conoscere l'esito della seconda prova pur non avendo passato la prima?
infatti vorrei sapere se almeno in quella ho raggiunto la sufficienza, se quando mi ripreparerò per il mio TEdS (non penserete infatti di esservi liberati di me), avrò una base da cui ripartire o dovrò riniziare tutto da capo... A me non sembra una richiesta così assurda, ma a quanto pare nessuno l'ha prevista... e vabbè!
I candidati che hanno superato entrambe le prove dovranno affrontare la terza e ultima prova fra meno di un mese e mezzo, si tratta della prova più ARDITA: la TEMUTISSIMA prova orale. A tutti loro dico: "Ragazzi resisteteee non dategliela vintaaa!" Tra loro ci sarà anche marci la mia amica nonché collega di disavventure tirocinesche e, inutile dirlo, io faccio il tifo per lei...
-VAI MARCI, SPAKKA TUTTO!!!

lunedì 16 marzo 2009

cine-meraviglia!

Buon lunedì blog-amiciii!!!
Qui il cielo è grigio e non promette niente di buono... Vabbè....

Sabato mi sono imbattuta nel trailer del nuovo film della Pixar e dalla gioia mi sono quasi commossa :)


Eccolo a voi Up !!
(cliccate per vedere il trailer da mymovies)

Carl sembra un innocuo e consueto vecchietto, ma ha elaborato un piano rivoluzionario... dalle premesse questo film sembra proprio bello.
Un po' mi fa pensare al Castello errante di Howl (film di animazione di Miyazaki), è probabile che sia un omaggio a questo grande regista, ma il contesto della storia è decisamente diverso...
un mix di ironia, spirito d'avventura, tenerezza e la fantasia diventa reale... non vedo l'ora di vederlo!!
Che ne pensate?
Vi mando un bacione e... BUON INIZIO SETTIMANA!

giovedì 5 marzo 2009

in questo marzo pazzerello

.... Sincerità!
è una parola molto semplice.....
la ri la la la la pa ra pa!! (non ricordo ancora bene le parole)

Non preoccupatevi non mi sono persa a S. Remo (mi riferisco all'ultimo post) è solo la mia consueta pigrizia ghiresca che mi porta ad essere un po' assente (I'm sorry!), ma finalmente a ri eccomi.....

Quaggiù quasi tutto procede bene e c'è una piccola bella novità: ho iniziato un nuovo tirocinio in nuovo studio!

dopo due anni in cui mi sono sentita importante quanto un sopramobile da scrivania (ma almeno un sopramobile mooltooo carino e simpatico), ho scoperto l'esistenza di un posto dove finalmente la gente ha voglia di insegnarmi davvero qualcosa e dove in poco tempo sto imparando tante cose.
Per il momento è un tirocinio semplice, non so' se ci saranno prospettive di assunzione, ma sono felice di mettermi alla prova e di avere la possibilità di imparare più cose che riguardano "il magico mondo della consulenza del lavoro"... Speriamo bene!
Intanto sul fronte degli esiti dell'esame di stato tutto tace..... Chissà??!

Con la promessa di scrivere presto un nuovo post vi auguro una buona giornata (qui intanto sta piovendo, Sig!)
... Bacibaci :)

domenica 22 febbraio 2009

Post post-S.Remo


Buon giorno e buona domenica blog-amici!

Per me S. Remo è una tradizione che si ripete negli anni. Questa volta, come promesso, grazie anche all'aiuto virtuale del mio gruppo "sms di ascolto di qualità" composto da veri e marci, ecco un post sul dopo S. Remo:

Lunedì in questo spazio mi chiedevo se Bonolis sarebbe riuscito a non deludere le aspettative. Devo dire che il "ragazzo" è riuscito a cavarsela facendo un buon lavoro. E il dopo Baudo si è rivelato un successo!

Bella l'idea dell'apertura di serata tra cinema e teatro un misto tra innovazione e tradizione.
Abbiamo apprezzato molto i valletti uomini (accompagnati dai nostri commenti via messaggini Uellaaà... Wowow!! E vai!), un po' meno le conigliette (questo è un fatto di gusti personali).
Ottimi gli ospiti di eccellenza (dalla A di Allevi alla W della Walchiria Maria de Filippi), anche se ieri sera (apertura Billy Eliot) avrei voluto vedere anche Roberto Bolle...

Laurenti (quello strano personaggio) come sempre ha sostenuto bene il ruolo di spalla, ma ha anche dimostrato che in quanto a qualità vocali nel palco del Festival può stare tranquillamente in primo piano.

Ho apprezzato molto i duetti (soprattutto quelli con le nuove proposte). Abbiamo ammirato la PFM rendere omaggio a De Andrè con l'ausilio di quei bei figlioli di Accorsi e Claudio Santamaria.

L'unica nota negativa è che non sono riuscita a vedere un'intera serata dall'inizio alla fine... infatti mi sono addormentata... (non smentisco il mio ruolo di ghiro).

La palpebra mi è cascata prima della fine o a metà della trasmissione, per poi risvegliarmi (a volte) durante il finale... Ops!

Cosa dire sulle canzoni in gara e i vincitori? Mah!? alcune canzoni mi sono piaciute, altre le ho trovate abbastanza anonime, altre ancora non sono proprio riuscita a sentirle (causa sonno improvviso).

Nel giudizio su una canzone poi influisce l'ammirazione che si ha per un determinato artista, questo è il caso di Patty Pravo e della sua canzone malinconica che a me è piaciuta, restando insieme ammirata per la sua interpretazione e il suo fascino.

Lo stesso discorso lo potrei fare per Marco Carta, il vincitore, la canzone non mi ha lasciato niente, sarà perchè non lo apprezzo come artista? Sicuramente ha una bella voce, ma a me a pelle non piace (tiè).
-Sarei curiosa di sapere cosa pensa di questa vittoria la sua ex-insegnante Grazia de Michele... :)

Mi è piaciuta anche la canzone di Fausto Leali, voce profonda testo riflessivo, bella.

Infine il caso Povia: a me la sua canzone è piaciuta: musicale al punto giusto; il testo ha suscitato molte polemiche, però personalmente quando l'ho ascoltato non l'ho trovato così cattivo o offensivo nei confronti degli omosessuali.
Forse sarebbe stato più politicamente corretto dire Luca è bisessuale (come suggeriva Luciana Littizzetto), ma probabilmente sarebbe stato più difficile renderlo altrettanto musicale. Visti i risultati e l'apprezzamento del pubblico concludo che la polemica ha sicuramente giovato al successo di questa canzone.
E voi cosa ne pensate? L'avete seguito, o l'avete ignorato? Lo amate o lo odiate?

Ecco una parte del Festival che ci ha molto colpito... ^_^ ...
ho il piacere di ospitare in questo post David Gandy!
Per chi non avesse avuto il piacere, il bel giovanotto oltre ad essere il modello che nella pubblicità del profumo di D&G ci mostrà tutta la sua beltà davanti ai faraglioni di Capri, è stato il "valletto" della serata finale del Festival.



venerdì 20 febbraio 2009

Il 1° compleanno


Esattamente un anno fa niky ha avuto la splendida idea di far nascere questo blog e (soprattutto) di coinvolgermi nel suo mantenimento...

Io affascinata da questo mondo, ma troppo fifona per buttarmici da sola fui entusiasta dell'iniziativa, non sapevo se sarei riuscita a scrivere costantemente, se avrei trovato cose interessanti o divertenti da poter condividere con voi, ma ci ho provato ed eccomi ancora qui...

Qui dove ho condiviso le emozioni, le riflessioni le idee della mia mente sognatrice e (come dice qualcuno) anche un po' ingenua, attraverso questo spazio ho conosciuto tante belle persone, voglio ringraziare tutti voi che siete passati a trovare me e niky almeno una volta, che avete voluto lasciarci un saluto, un commento ma anche voi che vi siete fermati semplicemente a leggere ...

E allora... allora siete invitati tutti perchè oggi si festeggia!!!

Immagino una serata danzante Per le ragazze avrei pensato ad un abitino sobrio nero paillettato e con una bella farfalla in primo piano, per i ragazzi pantalone e maglia nera con paillettes a formare una specie di ruota di pavone... tutti accompagnati da una splendida parrucca bionda con la frangetta (chi è già cosi al naturale risparmia) Siete pronti??

... beccatevi questa: Ballo ballo!


lunedì 16 febbraio 2009

E' lunedì e tutto va bene...

Buon inizio settimana blog-amici!
Come è andato il romantico fine settimana?? Spero sia andato tutto secondo le vostre aspettative...


... Il mio fine settimana è stato da ghiro single... visto che ancora non ho scovato l'ambito Principe ranocchio... ma approfittando dei miei romanticissimi genitori sono riuscita a fare incetta di dolci (GNAM!).


Ieri era anche il compleanno del principe fab, anche noto come l'impavido consorte della cara niky, e anche qui ho mangiato... troppo... ergo urge un po' di dieta!!


Appuntamenti mondani: martedì inizia S.Remo. Sarà riuscito l'audace Bonolis a cambiare qualcosa e introdurre qualche novità al fine di rendere più interessante la manifestazione?
Ai telespettatori (e a noi) l'ardua sentenza (commenti e approfondimenti prossimamente su questo blog).


Stasera c'è X factor che come sempre seguirò col mio gruppo sms-d'ascolto scambiando pronostici e giudizi con veri e marci, come ogni vera giuria di qualità. Ultimamente ce la stiamo cavando bene... l'anno prossimo invio la candidatura per sedermi accanto a Morgan chiedendogli consigli sul mio look!


Lascio a tutti i blog-amici innamorati e non, una romantica canzone ("Kiss me" dei sixpence none the richer) con un annuncio:


-Rospetto caro, ovunque e chiunque tu sia, prima o poi ti troverò!!!
Eh, eh, eh