lunedì 10 marzo 2008

Play-pause

Vi è mai capitato di fare una corsa ad ostacoli con le scarpe slacciate?

La risposta è scontata, ma solo apparentemente... Pensateci bene questa situazione rappresenta tutti quei casi in cui vi siete buttati in una situazione senza pensare alle possibili conseguenze.

A voi piace tantissimo correre, è da un po' di tempo che per vari motivi non l'avete potuto fare. Finalmente siete pronti sulla pista, il percorso vi piace molto, anche se ancora non lo conoscete così bene. Fate i primi passi ed ecco che in poco tempo quel percorso così particolare vi ha conquistato e siete talmente presi dal magico momento che non vi accorgete che le vostre scarpine (quelle fucsia, le vostre preferite) sono slacciate. Il rischio è di inciampare rovinosamente, non solo facendo una figura "barbina" (che poi sarebbe una piccola Barbie), ma vi è la possibilità di travolgere la squadra di atleti che si allena insieme a voi, supportandovi e sopportandovi...

Come fare per salvare la situation?

Le regole elementari insegnano a rallentare, premere il tasto pausa, e con cautela rinfiocchettare i lacci, questa volta con dei nodi più resistenti. Solo dopo aver effettuato questa "delicata operazione" ributtatevi nella corsa, ma grazie alla pausa sarete meno frenetici, con più attenzione verso voi stessi e pronti a godere della bellezza del momento che vi si presenta davanti.

2 commenti:

Mat ha detto...

Da parecchio tempo a questa parte ho preso l'abitudine di fare un bel doppio nodo...

Mikim ha detto...

Credo che adotterò anch'io questa buona abitudine... Ciao Mat!