martedì 26 agosto 2008

Rientro

Buongiorno blogger-amiciii!!
Ho fatto qualche giorno di pausa al mare, ma sono tornata...

Le olimpiadi sono terminate... per chi ancora non lo sapesse l'Italia ha portato a casa 28 medaglie (non male!)... Sento già un po' di mancanza, negli ultimi giorni le ho seguite con più costanza e vi confesso che ho avuto la tentazione di alzarmi alle 4.00 del mattino per vedere le gare di ginnastica ritmica e artistica, ma poi ho cambiato idea!!
Prossimo appuntamento olimpico a Londra nel 2012, durante la cerimonia di chiusura i commentatori annunciavano già che il budget di spesa sarà inferiore a quello di Pechino, ma sono convinta che la "sobrietà" degli inglesi sarà un successo!
Il 6 settembre ci saranno le para olimpiadi e mi auguro che finita la manifestazione non vengano spenti i riflettori sui problemi della Cina all'interno e all'esterno dei suoi confini... vabbè!

Ieri ho finito di leggere il sesto libro di Harry Potter: "H.P. e il principe mezzosangue", veramente bello... ora faccio una pausa prima di leggere l'ultimo, la paura è di avere una crisi di astinenza quando avrò letto l'ultimo capitolo della sua storia... meglio aspettare! I libri che attendono sulla mensola di essere letti sono tanti, ho l'imbarazzo della scelta.
A chi non conoscesse le avventure del mio maghetto preferito e che quando ne sente parlare snobbi l'argomento vorrei dire la mia:
sicuramente il mio amore per il fantasy ha influito sul giudizio di questi sei libri, ma nella storia di Harry Potter si possono individuare diverse chiavi di lettura. Innanzitutto si trova l'idea di un ragazzo sottoposto ad una serie di prove che dovrà affrontare con le sue forze, ci sono i valori dell'Amicizia che ha un posto molto importante, il coraggio e poi l'argomento più generale della lotta tra il Bene e il Male.
La realtà parallela nella quale vive il mondo della magia vede da una parte la Politica (il Ministero della Magia) dove chi vi appartiene è più spesso interessato a mantenere le proprie posizioni di potere che a realizzare il bene e l'interesse dei cittadini; dall'altra parte c'è l'istruzione (la scuola di magia e stregoneria di Hogwarts) che ha il compito importante di formare i giovani, di dare loro i mezzi per affrontare la vita, i ragazzi non sono messi sotto una campana di vetro, ma conoscono i problemi della vita che li circonda e li affrontano.
Poi nel corso del libro tra incantesimi e pozioni si scopre che la magia più potente di tutte è l'Amore... Niente di più vero!! Secondo me è un libro che può essere apprezzato dai dieci ai cento anni...
Chi ha letto i miei post di questa primavera (quando ho iniziato a leggere le avventure di Harry) sa che la mia intenzione era quella di trovare una formula che mi permettesse di passare il temuto Esame di Stato, ebbene... ancora niente... la formula più utile che ho trovato è questa: "Accio Prof di diritto tributario", ma nel momento in cui farebbe comparire dal nulla l'ignaro Professore, presumo che attirerei un po' l'attenzione... ;) Ma non demordo!!

I miei impegni studio-lavorativi mi richiamano all'ordine, in questi giorni devo ultimare le "Odiate Tesine", un giorno vi parlerò di loro cercando di non annoiarvi troppo (impresa difficile).
Per oggi è tutto, bacibaci!

5 commenti:

Fed ha detto...

E ora una domanda: ma a te Harry sta simpatico? No perché io ho adorato la serie di romanzi, ma lui, il ragazzino, proprio non lo tollero!!! :)

Mikim ha detto...

@fed: ecco la risposta: sarà la bravura della Rowling, ma mi sono identificata in Harry, anche se siamo molto diversi... adoro Hermione, non ho la sua intelligenza (Sob!), ma in compenso sono altrettanto "rompiscatole" :D

Fed ha detto...

Eheheh io invece Harry proprio non lo sopporto -__- è egocentrico, permaloso, pieno di turbe psichiche (un giorno vuole salvare il mondo, il giorno dopo pensa che tutto il mondo lo perseguiti), arrogante... mh... dopotutto Voldy mica ha tutti i torti ^__- (io adoro Fred e George e un po' mi identifico pure)

J. Cole ha detto...

Io adoro i romanzi della Rowling!
Il mio personaggio preferito è Ron: simpatico, ma insicuro ed incredbilmente vero. Ha vissuto in una famiglia di maghi fin dalla nascita, ma è il più "normale" del trio. Gli altri due sono fin troppo idealizzati per i miei gusti.

Mikim ha detto...

@fed e j.cole: eh, eh... povero Harry... però un po' avete ragione... Fred e George sono fortissimi e Ron è simpatico ma anche un pasticcione. In effetti sono affezionata a tutti i personaggi e vi confesso che come Silente, anche io mi fidavo di Piton... Sig!!
Un bacione :)