sabato 9 agosto 2008

Ideali e desideri!

Helloooo!!

Ieri c'è stata l'inaugurazione delle Olimpiadi di Pechino 2008.

E' da un po' di tempo che ne discuto, leggendo nei post dei blogger-amici e non solo in molti proponevano un boicottaggio da parte degli spettatori in modo da protestare in nome dei dei diritti umani in Cina e a favore della libertà del Tibet. Io pur rispettando le motivazioni validissime dei "boicottatori" ho voluto esser fedele innanzitutto allo spirito olimpico, all'idea che le olimpiadi siano un'occasione di incontro tra (quasi) tutti i paesi del mondo, un'occasione di fratellanza tra i popoli, forse sarò ingenua, ma la penso così... Sono convinta che se anche rimanesse un solo atleta pulito, meriterebbe comunque il nostro tifo e il nostro appoggio...

Torniamo a noi, la cerimonia di apertura iniziava ieri alle ore 14 ora italiana, è durata oltre quattro ore, regista dell'occasione il grande Zhang Yimou, e sottolineo quella che dovrebbe essere la pronuncia corretta che puntualmente il commentatore ha sbagliato [zang gimù], come di consueto la prima parte era dedicata alla presentazione del paese che ospita i giochi, musica effetti con le luci ne hanno presentato la storia e poi per ricordare l'importanza dell'arte della scrittura cinese è stato dipinto un pannello che ha preso forma man mano che la cerimonia è andata avanti, e che per finire è stato colorato dalle impronte degli atleti che mano a mano ci passavano sopra (presumo che sotto il pannello bianco ci fossero i colori e che poi con la pressione dei piedi si siano impressi nel pannello).

Poi è iniziata la sfilata delle diverse Squadre nazionali, anche è stato bello vedere come questi ragazzi non siano poi tanto diversi tra loro ed è bello che per un attimo ci si possa incontrare tutti insieme in nome dell'amore per lo sport.

La squadra Italiana ha avuto come porta bandiera il bell' Antonio Rossi, campione di canoa che personalmente adoro. Sorriso smagliante e occhioni "illuminanti" per non parlare poi del fisico, che sta molto bene con tutto! la divisa scelta era pantalone bianco, camicia bianca e giacca grigia, sempre molto eleganti.

In bocca al lupo ragazzi portateci tante medaglie!!!

Ieri sera col prode cugino Gius siamo stati a vedere Mario Biondi e la Duke Orchestra... che dire? Voce da paura, ritmo coinvolgente e aggiungo anche che è molto simpatico. Potevo non lasciarvi una sua canzone??? Eh noooo! La dedico soprattutto a tutte quelle amiche che mi hanno detto di non conoscerlo... Ragazze, vi presento Mario Biondi con This is what you are http://it.youtube.com/watch?v=5IzccDy94Zg&feature=related

Questo pomeriggio vado per qualche giorno al mare dai miei.... Oltre ad approfittarne per rilassarmi un po', utilizzerò queste sere d'Estate per andare a caccia di stelle cadenti...
... dunque tra i desideri che potrei esprimere c'è un corso (privato) di canoa con Antonio Rossi!!
... Poi potrei chiedere una serenata da Mario Biondi...
... Che ne dite? Secondo voi sono realizzabili??
Vedremo... Intanto un abbraccio fortissimo e Buon Fine settimana blog-amici!!!

10 commenti:

Fed ha detto...

Ciao Mikim cara :)
stavolta non sono d'accordo con te (mi sa che è la prima), capisco le tue ragioni, ma purtroppo sto imparando che lo spirito olimpico è una cosa che esiste solo per noi spettatori. In realtà per il CIO è una questione di soldi e per gli atleti è lavoro, ok, un lavoro che non tutti possono fare, un lavoro che richiede impegno, dedizione, passione e sacrifici, ma sempre un lavoro. Lo spirito sportivo, lo spirito olpimpico, quelle sono cose che restano solo a noi come illusione. Per quanto mi pesi - perché mi pesa- per me quest'anno le olimpiadi semplicemente non ci sono

Alessandra ha detto...

ciao Mikim!
concordo con Fed ... purtroppo! i soldi e gli interessi politici hanno dato a Pechino questa manifestazione sportiva (?)...

un abbraccione e buon week end!

Ale :(

Mikim ha detto...

@fed e alessandra: ciaooo caareee! condivido parte dei vostri discorsi, ma allo stesso tempo mi illudo con i miei ideali... grazie del contributo, un abbraccio :)

Mat ha detto...

Premettendo che vorrei la Cina lasciasse finalmente in pace il Tibet, trovo che il boicottaggio sia, oltre che inutile, abbastanza triste.
Quando ci sono state le Olimpiadi invernali a Torino ho assistito ad uno spettacolo indegno: attivisti NOTAV che cercavano di strappare la fiaccola olimpica dalle mani di una ragazzina di dodici anni, terrorizzata a morte.

La manifestazione di un dissenso politico, etico o culturale non deve passare attraverso la soppressione di una manifestazione sportiva, seppur ampiamente strumentalizzata: ci si metterebbe al livello di quei politici che critichiamo per le subdole modalità propagandistiche adottate.

Per ciò che riguarda lo spirito sportivo, non voglio passare per ingenuo: sono conscio che gli atleti siano professionisti, ma sono certo che nel mazzo vi siano professionisti che vivono lo sport con passione.

Scriverò due righe in proposito sul mio blog, perchè qui finirei per andare avanti per decenni.

Fed ha detto...

@Mat: ma io non dico che gli atleti non siano sportivi: è una professione e sono d'accordo, ma sono la prima a non voler fare di tutt'erba un fascio. Tuttavia è il sistema sport in sé che è una fetenzia, e ho avuto modo di sperimentarlo sulla mia pelle quando ho avuto la disavventura di lavorarci. Per quanto riguarda il boicottaggio non ho nulla contro gli atleti che sono andati. Non mi associo a quei politici italiani che chiedevano loro di boicottare mentre loro (i politici) andavano alla cerimonia. Tempo fa sul mio blog avevo postato qualcosa in merito dicendo appunto che io stessa non mi sentivo di chiedere agli atleti di rinunciare.
L'errore è stato assegnare le olimpiadi alla Cina. Ma è stato fatto.
Personalmente, per quanto mi rendo conto che è inutile, preferisco far finta che le olimpiadi quast'anno non ci siano. E non solo per il Tibet, ma anche per tutti quei poveracci che si sono visti abbattere le proprie case perché bisognava costruire gli stadi, per i prigionieri politici costretti a lavorare come schiavi perché hanno fatto cose che noi facciamo tutti i giorni... e via dicendo.
Le Olimpiadi potevano essere un'occasione per il governo cinese per iniziare a comportarsi meglio, così non è stata. Io faccio quello che posso esprimendo il mio pacifico dissenso.

Maurizio ha detto...

La consapevolezza che il mondo intero giri su interessi e meccanismi che nulla hanno a che vedere con il "rispetto umano" o, se vogliamo, con "l'umana compassione", è un dato di fatto, nemmeno tanto celato ormai alla maggior parte degli esseri umani....
Ma non voglio addentrarmi in dircorsi che conosciamo tutti...
preferisco commentare la "voce" di Mario Biondi.. splendida... ottima scelta Mikim.
Un abbraccio

Mikim ha detto...

@mat: grazie del tuo contributo, concordo con ciò che hai scritto, aspetto di leggere il tuo post. ciao!

@fed: che aggiungere... condivido la tua analisi e le critiche anche se agisco in modo diverso, vabbè! grazie ancora per l'internvento!

@maurizio: purtroppo "è un mondo difficile", ma proviamo a resistere. Sono contenta che Mario Biondi ti sia piaciuto! un abbraccio anche a te

Elena ha detto...

Io adoro Mario Biondi...su qst sono perfettamente d'accordo con te :O))

Ciao
Elena

Sergio ha detto...

Ciao Mikim, ho visto parte della cerimonia e mi è piaciuta tantissimo..sto seguendo diversi sport e per me è un vero piacere..non ero per il boicottaggio, ci sono atleti che si allenano duramente per arrivare a questa competizione e non sarebbe stato giusto nei loro confronti..non sono d'accordo con le critiche sul fatto che ci siano questioni di soldi, se dobbiamo pensare a questo non guardiamo più partite (girano soldi), niente concerti (girano soldi)..niente di niente..oggi il mondo è così..buona vacanza

Mikim ha detto...

@elena: ciao e benvenuta cara buongustaia!!!

@sergio: ma ciaooo, grazie per l'intervento, buon proseguimento di vacanza anche a te!
P.S. complimenti per il nuovo avatar!